Sab. Lug 20th, 2024

Pechino prevede di fondere tre dei suoi gestori statali di crediti inesigibili, China Cinda Asset Management, Orient Asset Management e Great Wall Asset Management, con il fondo sovrano del paese China Investment Corp (CIC).

Domenica l’agenzia statale Xinhua Finance News ha citato “addetti ai lavori del settore” che affermavano che la transazione sarebbe stata intrapresa nel “prossimo futuro”. Non ha fornito ulteriori dettagli.

La Cina ha istituito un quartetto di gestori di crediti inesigibili nel 1999 per ripulire il debito del settore bancario in seguito alla crisi finanziaria asiatica. Ma hanno avuto una storia controversa. Lai Xiaomin, ex presidente del quarto membro del quartetto, Huarong Asset Management, è stato giustiziato nel 2021 per corruzione.