Mar. Mar 5th, 2024

La crescita dei salari in Giappone ha subito un brusco rallentamento a novembre, rafforzando le scommesse degli investitori sul fatto che la Banca del Giappone manterrà la sua politica monetaria ultra-espansiva alla fine di questo mese.

I salari nominali in contanti dei lavoratori sono aumentati dello 0,2% rispetto all’anno precedente, rispetto alla crescita dell’1,5% di ottobre. Gli economisti hanno attribuito il forte rallentamento alla questione del campionamento, sottolineando che la crescita salariale è rimasta relativamente robusta al 2%, escludendo l’errore di campionamento.

I salari reali, tuttavia, sono scesi del 3%, rispetto al calo del 2,3% di ottobre.

Il governatore della BoJ Kazuo Ueda ha affermato che sono necessarie ulteriori prove di crescita salariale affinché la banca centrale possa avere fiducia di poter raggiungere in modo sostenibile il suo obiettivo di inflazione del 2%.