Mar. Giu 18th, 2024
Come evitare di annoiare la voce

Rimani informato con aggiornamenti gratuiti

Mentre lavoravo duramente con un amministratore telefonico in una recente mattinata triste, è apparsa una notifica che mi ha scosso nel profondo. Sembra che un amico abbia lasciato una nota vocale di un minuto in una chat di gruppo di 13 membri.

Cosa può essere successo, mi sono chiesto? Cosa avrebbe potuto dire agli altri 12 di noi che richiedevano la nostra immediata attenzione uditiva collettiva in questo modo? Mentre ascoltavo, l'intrigo lasciò il posto all'indignazione. Non solo aveva lasciato una nota vocale di un minuto in un gruppo WhatsApp di 13 persone, ma era diretta (e riguardava) solo un'altra persona nella chat. La mia amica aveva palesemente violato il codice delle note vocali e tuttavia, senza alcun codice esplicitamente stabilito, non avevo modo di chiamarla.

Le note vocali sono un mezzo di comunicazione altamente controverso. C'è chi, come me, si diverte sia a lasciarli che (se usati correttamente) ad ascoltarli; chi gode nel riceverli ma non nel registrarli, o viceversa; e poi ci sono quelli che li detestano e che ne sono fortemente convinti. Innumerevoli colonne sono state dedicate a denunciare come invasivo, autoindulgente E sconsiderato sono.

Sembra però che gli odiatori stiano perdendo la battaglia. Un sondaggio condotto da YouGov per Vox lo scorso anno ha rilevato che il 62% degli americani li ha inviati e circa il 30% comunica in questo modo regolarmente. WhatsApp ha affermato nel 2022 che le persone inviavano l’incredibile quantità di 7 miliardi di note vocali al giorno sulla sua piattaforma. Ma anche gli appassionati di note vocali tra noi hanno i nostri limiti. Tutti noi conosciamo una nota vocale noiosa. Ed è tempo di stabilire alcune regole di base prima che le mattine future siano rovinate.

Debrett ha tentato di presentarne alcuni molto etichetta vocale di base nel 2022, ma era troppo proibitivo. Ha suggerito di limitare le note vocali a meno di due minuti; non usare parole di riempimento come “mi piace”; non inviare note vocali quando si è ubriachi. Nessuna di queste regole deve essere rispettata. In effetti, una delle grandi gioie di una nota vocale è che, finché la lasci a qualcuno che si sente affettuosamente nei tuoi confronti e che non odia le note vocali, puoi davvero rilassarti ed essere te stesso. “Ehm”, “cosa stavo dicendo?”, singhiozzo e tutto il resto.

Il che ci porta alla nostra prima regola: lascia sempre e solo note vocali per qualcuno di cui sei sicuro piaci. Una nota vocale è una richiesta di tempo da parte di qualcun altro. È anche, come dicono i detrattori, un po’ autoindulgente. Anche se un po' di autoindulgenza può effettivamente essere abbastanza salutare, è irragionevole aspettarsi che qualcuno a cui non piaci ti assecondi. Non discutere mai nemmeno tramite nota vocale. Non consentire a qualcuno di rispondere in tempo reale a un'accusa che gli rivolgi significa torturarlo emotivamente. E non lasciare un messaggio vocale nemmeno quando sei di umore scontroso: nessuno vuole sentirti piagnucolare.

Non forzare le note vocali a quelle persone (anche se non illuminate) che ti hanno detto che le odiano, a meno che non ci sia una ragione davvero valida per cui non puoi invece mandare messaggi. Se lo fai, dovresti essere aperto alla possibilità che non ascolteranno mai il tuo monologo. Forse va bene. Dopotutto, recitare il monologo può essere di per sé piuttosto divertente.

Far aspettare il tuo ascoltatore mentre parli con qualcun altro – un capo, un partner o un animale domestico – è inaccettabile. Lo stesso vale per farli aspettare mentre cerchi il biglietto del treno, le chiavi o il bambino. È disponibile una funzione “pausa”. Usalo.

Non dare mai istruzioni o indicazioni complicate in una nota vocale: queste dovrebbero essere digitate in modo che l'altra persona possa farvi riferimento. Se finisci per lasciare una lunga nota vocale che contiene un misto di informazioni chiave (come una risposta a una domanda specifica che l'altra persona ti ha posto) e frammenti sconclusionati, seguila con un testo che spieghi all'altra persona le cose importanti quindi non sono costretti ad ascoltare subito.

Non è necessario che i tuoi messaggi siano troppo brevi. Alcuni dei miei voice-noter preferiti mi lasciano messaggi di 10 minuti o più. Lasciare una nota vocale che dura meno di 10 secondi, a meno che tu non sia divertente o l'altra persona ti adori, è irritante. Scrivilo invece.

Segui i segnali dell'altra persona. Se rispondono alle tue offerte speciali di otto minuti con messaggi vocali di un minuto o testi brevi, cogli il suggerimento. Inoltre, se il tuo messaggio dura più di quattro minuti, dovresti essere aperto alla possibilità che l'altra persona impiegherà molto tempo per ascoltare e rispondere. Se il tuo messaggio dura più di 10 minuti, potrebbero non ascoltarlo mai. Sii in pace con questo.

Tutto quello che devi fare, in realtà, è ricordarti di usare un po’ di buon senso. Le innovazioni moderne non devono necessariamente negare le buone maniere vecchio stile. E per l'amor di Dio, a meno che tu non abbia vinto un premio Nobel, perso un arto o sia stato giudicato colpevole di 34 capi di imputazione, non lasciare mai e poi mai una nota vocale in una chat di gruppo.

[email protected]