Gio. Mag 23rd, 2024
Gadget per mantenere il tuo vinile dall'aspetto (e dal suono) splendido

Sblocca gratuitamente il Digest dell'editore

Oggetto da collezione

Dato lo status venerato di molte collezioni di vinili, è sorprendente quanto poco si pensi alla questione di dove dovrebbero vivere. Spesso sono inseriti in una scaffalatura funzionale di quattro quadrati, i loro dorsi piegati sono leggibili solo quando inclini la testa e strizzi gli occhi. Ma un crescente desiderio di dare loro belle case ha visto l’artigiano norvegese Stian Herdal diventare un ricercato produttore di mobili e supporti dedicati a vinili, giradischi e periferiche hi-fi. “La musica è sempre stata una parte importante della mia vita”, afferma. “Non ho una conoscenza approfondita di amplificatori o altoparlanti, ma adoro il formato vinile. E mi piace realizzare pezzi che ispirino le persone, per così dire, a nascondere le parti digitali della loro vita”.

Ora con sede nella città di Kristiansand, Herdal è cresciuto in una famiglia di falegnami dove l'odore dei trucioli di legno e dell'olio danese era sempre presente. Iniziò come hobbista, realizzando i mobili di cui aveva bisogno per la propria casa, ma presto iniziò a ricevere commissioni locali. Nel 2016 ha realizzato il suo primo supporto per vinili: un semplice ma bellissimo telaio a X con slot per ogni disco. Un negozio online ha rapidamente guadagnato terreno, ha progettato e costruito pezzi più grandi, e oggi i suoi clienti spaziano da avvocati che arredano i loro uffici a celebrità di Hollywood che amano la sua estetica di metà secolo, ispirata a designer come Niels Otto Møller e Torbjørn Afdal. I suoi ammiratori includono studenti di falegnameria che gli inviano e-mail per chiedere consigli; invia loro felicemente i suoi piani e risponde alle loro domande.

Il tavolo per vinili HRDL è dotato di spazio per 200 dischi

Questo, il suo progetto più recente, ha un basamento per il giradischi, una porta scorrevole a serrandina che nasconde l'amplificatore, un sistema di gestione dei cavi e spazio per 200 dischi. “Dovrebbero essere il centrotavola di una stanza”, dice del suo lavoro, “ma anche essere senza tempo e discreti. In una certa misura rappresenta il modo norvegese di affrontare le cose; non hai bisogno di agitare le braccia e urlare per farti notare dalla gente. HRDL Tavolo in vinile £ 1.649 con base portaoggetti


Achtung Eno

Brian Eno Turntable II, 2024 (edizione di 150), £ 20.000, paulstolper.com
Brian Eno Turntable II, 2024 (edizione di 150), £ 20.000, paulstolper.com

Il giradischi di Brian Eno, in parte giradischi e in parte scultura in acrilico con luci LED a luce soffusa, è stato prodotto in un'edizione di 50 esemplari nel 2021. “È andato tutto esaurito dall'oggi al domani”, ride il gallerista Paul Stolper. “Abbiamo sbagliato i numeri irrimediabilmente.” Il giradischi II, ora disponibile in un'edizione di 150 esemplari, è stato aggiornato in diversi modi, tra cui una base arrotondata e un piatto posizionato fuori centro per dare al braccio il proprio spazio.

Le luci del cambio sono state preprogrammate da Eno per includere un elemento casuale. “Un aspetto chiave del suo pensiero è l'idea di resa”, afferma Stolper. “È programmato, ma lui non sa cosa farà, quindi è lo spettatore tanto quanto te o me.” Giradischi Brian Eno II, 2024, £ 20.000, paulstolper.com


Preamplificalo

Preamplificatore fono HSE Masterline 7, £ 80.000, Absolutesounds.com
Preamplificatore fono HSE Masterline 7, £ 80.000, Absolutesounds.com

Ogni giradischi ha bisogno di un preamplificatore, ma non molti di essi sono fresati da un solido blocco di alluminio, poggiano su un supporto antivibrante e sono progettati per durare 30 anni. HSE è stata fondata a Zurigo nel 1987 da Robert Huber ed è uno dei pochissimi produttori audio a portare il marchio “Swiss Made”, con tutte le parti meccaniche realizzate all'interno del paese. I suoi prodotti sono generalmente articoli su misura destinati agli studi di registrazione (il più notevole è Electric Lady nel Greenwich Village, fondato da Jimi Hendrix nel 1968) ma il lancio del Masterline 7 è un'opportunità per i clienti più esigenti di sperimentare un po' di quella finezza a casa. Preamplificatore fono HSE Masterline 7, £ 80.000, Absolutesounds.com


Operatore fluido

Helix One Mk3, £ 78.998, Absolutesounds.com
Helix One Mk3, £ 78.998, Absolutesounds.com

Quando ti prefiggi di realizzare il miglior giradischi con trasmissione a cinghia al mondo, può diventare un'ossessione. L'obiettivo di Mark Döhmann era quello di isolare l'Helix One da qualsiasi vibrazione che potesse rimbalzare attraverso il sistema. Pertanto, il piatto dell'Mk3 ha sospensioni basate sull'ingegneria che si trova nei microscopi elettronici, il motore svizzero è progettato su misura per sopprimere risonanze spiacevoli e il morsetto che fissa i dischi al giradischi isola qualsiasi rumore generato dalla puntina nel solco. Il risultato è una macchina quasi soprannaturale, priva di compromessi, interamente dedicata a far suonare i dischi nel miglior modo possibile. Döhmann Helix One Mk3, £ 78.998, Absolutesounds.com


Macchina pulita

Kit di pulizia per dischi in vinile ad ultrasuoni DK, £ 399,99
Kit di pulizia per dischi in vinile ad ultrasuoni DK, £ 399,99

Spazzole antistatiche, solventi per la pulizia e panni privi di lanugine lasciano inevitabilmente qualche tipo di residuo sulla superficie del vinile, che compromette in una certa misura la chiarezza sonora. Al contrario, le tecniche ad ultrasuoni – del tipo utilizzato nelle industrie elettroniche e farmaceutiche – possono pulire i dischi in profondità utilizzando le onde sonore inviate attraverso un liquido. Questo kit in due pezzi comprende un serbatoio da sei litri con termostato e timer regolabili e un mandrino motorizzato che può contenere cinque lettori lunghi. Il perno si fissa al lato del serbatoio per mantenere l'etichetta in vinile lontana dall'acqua, e ruota a 3 giri al minuto mentre le bolle fanno il loro lavoro: si consiglia circa mezz'ora a poco meno di 30ºC. DK Ultrasonico Kit per la pulizia dei dischi in vinile, £ 399,99

@rhodri