Ven. Mag 24th, 2024
Google si affida all'intelligenza artificiale per proteggere gli utenti dai furti di telefoni cellulari

Sblocca gratuitamente il Digest dell'editore

Google ha affermato che utilizzerà l’intelligenza artificiale per rilevare quando gli smartphone Android sono stati rubati e bloccare rapidamente lo schermo, mentre i gruppi tecnologici si muovono per proteggere i dati sensibili in mezzo alle segnalazioni di crescenti furti di telefoni cellulari.

Il colosso della Silicon Valley ha annunciato mercoledì il suo nuovo “blocco antifurto”, basato sull'intelligenza artificiale di Google, che si attiverà se il dispositivo rileva “un movimento comune associato al furto” – come se un ladro prendesse un telefono dalle mani del proprietario e lo tenta di correre, andare in bicicletta o allontanarsi con esso.

La misura fa parte degli sforzi di Google per ridurre gli incentivi che spingono i criminali a rubare i telefoni per trarre profitto dalle informazioni finanziarie sensibili e dai dati personali archiviati sui dispositivi mobili, nonché dal valore del telefono fisico.

La funzionalità verrà implementata entro la fine dell'anno sui dispositivi con sistemi operativi Android successivi.

Secondo gli ultimi dati ufficiali per Inghilterra e Galles, la polizia britannica si trova ad affrontare il livello più alto di reati di “furto contro la persona” registrato negli ultimi 20 anni. Gli episodi di reato – in cui oggetti vengono sottratti a persone senza minaccia o uso di violenza, spesso tramite borseggi o scippi – sono aumentati del 18% nel 2023.

Secondo i dati del National Crime Survey, un oggetto su tre rubato in questo modo è un telefono cellulare.

Apple ha implementato le proprie funzionalità antifurto nel suo Protezione dei dispositivi rubati aggiornamento all'inizio del 2024.

L'aggiornamento a iOS è stato progettato per impedire ai ladri di apportare modifiche critiche alla sicurezza, come l'accesso a password e carte di credito memorizzate e la modifica di un ID Apple. La funzione funziona anche se un passcode viene rubato, poiché implementa ulteriori requisiti di sicurezza se l'iPhone di un utente si trova in una posizione sconosciuta.

Le misure aggiuntive di Apple includono la richiesta di autenticazione biometrica – senza opzione di passcode fallback – e, in alcuni casi, l’introduzione di un ritardo di un’ora per importanti azioni di sicurezza.

Gli ultimi aggiornamenti di Google ad Android includono anche ulteriori livelli di sicurezza prima di consentire agli utenti di modificare impostazioni sensibili, ripristinare un dispositivo dopo un ripristino completo delle impostazioni di fabbrica e disattivare il rilevamento della posizione.

La società ha affermato che richiedere le credenziali del dispositivo o dell’account Google per ripristinare un telefono cellulare dopo un ripristino delle impostazioni di fabbrica renderebbe “invendibile” un telefono rubato e scoraggerebbe i criminali.

Le nuove misure includono anche uno “spazio privato” designato – bloccato con un PIN separato – per offrire una protezione aggiuntiva per le app contenenti dati personali sensibili. Per i possessori di Android è già possibile utilizzare servizi di terze parti per bloccare singole app con un PIN.