Ven. Giu 14th, 2024

Sblocca gratuitamente il Digest dell’editore

Caro lettore,

Peccato per i poveri host di Airbnb. Per anni hanno affrontato le lamentele dei vicini, la concorrenza di annunci falsi e ospiti disonesti intenti a organizzare feste sfrenate. Ora devono fare i conti con la repressione della città e le suppliche di abbassare i prezzi.

Il mese scorso, New York ha iniziato a far rispettare il divieto esistente sugli affitti a breve termine. La legge locale 18 impone agli host di registrare le proprietà o incorrere in sanzioni. È una sfida diretta alla prevalenza di piattaforme come Airbnb. Il risultato è stato un calo nel numero di proprietà disponibili.

Airbnb è da tempo accusata di aver aggravato la carenza di alloggi in tutto il mondo. Naturalmente anche i bassi tassi di interesse e la mancanza di nuove azioni sono colpevoli. Ma Airbnb è un cattivo più conveniente delle forze economiche impersonali. Il Canada vuole anche affrontare quella che chiama carenza di unità in affitto. Firenze ha recentemente vietato nuovi affitti a breve termine. Altre città potrebbero seguire.

L’amministratore delegato di Airbnb Brian Chesky sostiene che il risultato sarà un aumento dei costi a tutto tondo. Sembra vero. Senza la concorrenza di Airbnb, gli hotel si sentiranno liberi di aumentare le loro tariffe. I costi degli affitti a breve termine sembrano essere in aumento. Dati dal sito di analisi AllTheRooms mostra che i prezzi di Airbnb sono già aumentati nelle grandi città. A New York il prezzo medio per soggiorni di breve durata è di 258 dollari a notte, rispetto ai 211 dollari di inizio anno. A Londra è balzato da 207 a 289 dollari (guardate il balzo post-pandemia nell’estate 2022, quando anche i viaggiatori internazionali tornarono in città).

Grafico a linee della tariffa media giornaliera ($) che mostra che i prezzi di locazione a breve termine sono in aumento

Esiste la possibilità che i prezzi scendano ulteriormente. Uno degli obiettivi di Airbnb è aumentare l’offerta di annunci e migliorare l’accessibilità economica per gli ospiti. Chesky lo ha promesso sulla piattaforma di social media X, precedentemente Twitter. Airbnb ha recentemente rilasciato degli strumenti che consentono agli host di vedere gli annunci nelle vicinanze per confrontare, e auspicabilmente abbassare, le proprie tariffe.

Airbnb è nato sulla scia della crisi finanziaria come un modo per mettere in contatto gli ospiti in visita con letti liberi. Ma ha rapidamente superato le sue origini di surf in pullman. I padroni di casa sono diventati professionali. Invece di dormire su divani letto, gli ospiti ora possono ritrovarsi in proprietà minimamente arredate acquistate come investimenti locativi. I prezzi sono paragonabili a quelli degli hotel, soprattutto se si aggiungono le tanto odiate spese di pulizia.

In tutto il mondo, Airbnb elenca circa 4,5 milioni di host. La domanda è: quanti altri ne potrà attrarre. L’aggiunta di più proprietà è una priorità. Da notare l’aumento della spesa di marketing. Nei primi sei mesi di quest’anno i costi di vendita e marketing sono aumentati di quasi il 28% rispetto all’anno precedente. Invece degli annunci sui motori di ricerca, Airbnb sta aumentando il suo profilo con promozioni come notti gratuite in una versione reale della Malibu Dreamhouse di Barbie.

Airbnb sta facendo un buon lavoro nel contenere i costi. Ciò significa margini elevati. È redditizio solo dal 2022, il che aiuta a spiegare il grande balzo dell’utile netto su base annua. Ma anche il margine di reddito netto del 26% è in aumento.

Ora la brutta notizia. Quest’anno il prezzo delle azioni di Airbnb ha superato l’indice S&P 500. Ma è in calo del 43% rispetto al picco di novembre 2021. Osservando attentamente i risultati del secondo trimestre diventa evidente un rallentamento della crescita del mercato interno. Sì, i ricavi sono aumentati del 18% nell’ultimo trimestre. Ma negli Stati Uniti, le entrate sono aumentate meno del 9%. L’anno scorso la crescita era del 33%.

Quando un titolo da 78 miliardi di dollari viene valutato come una società in crescita, gli investitori dovrebbero fare un doppio giro.

Esiste un modo potenzialmente semplice per aumentare ricavi e margini. Come Amazon, Uber e Netflix prima, Airbnb potrebbe aggiungere pubblicità. Far pagare agli host la promozione degli annunci aumenterebbe le vendite. Se la crescita interna non riprende, aspettatevi che vengano visualizzati gli annunci pubblicitari.

Altrove nella tecnologia

Il venture capitalist Marc Andreessen ritiene che il settore tecnologico non riceva abbastanza consensi. Ha usato un tempo estremamente lungo manifesto per spiegare perché la tecnologia è la “gloria dell’ambizione e dei risultati umani” e ci renderà tutti ricchi.

Le società di social media stanno lottando per contenere la disinformazione derivante dalla guerra tra Israele e Hamas. Nel frattempo, Paddy Cosgrave, il fondatore della più grande conferenza tecnologica annuale d’Europa, si è dimesso dopo aver fatto commenti sul conflitto.

Non esattamente una storia tecnologica, ma l’ho adorata questo racconto degli abitanti “incontattati” di North Sentinel. Si scopre che una volta gli isolani furono contattati dalla “civiltà” sotto forma di un esploratore vittoriano e non intendono lasciare che ciò accada di nuovo. Ottima scelta. Collegamento tramite la giornalista Helen Lewis, eccellente Sottostack.

Divertiti per il resto della settimana,

Elena Moore
Vice capo della Lex