Dom. Lug 14th, 2024
L’intelligenza artificiale potrebbe renderti un investitore migliore?

“Non è un imbroglio?” mi ha chiesto zio Trevor mentre identificavo trionfalmente un beccale utilizzando un'app sul mio telefono durante un recente viaggio di famiglia sull'isola di Arran.

Ha ragione. L'app Merlin basata sull'intelligenza artificiale ha rivoluzionato il modo in cui osservo gli uccelli. Tieni il telefono sollevato e in pochi secondi capterà e identificherà il canto di quasi tutti gli uccelli che puoi sentire con una precisione sconcertante.

Ha anche cambiato il modo in cui mi sento riguardo all’intelligenza artificiale. Potresti chiamarlo il mio “momento Merlino”: i vantaggi sbloccati dall’app mi hanno fatto sentire più positivo riguardo alle altre possibilità di miglioramento della vita che l’intelligenza artificiale potrebbe portare in futuro, piuttosto che temere che i robot stiano arrivando per il nostro lavoro.

L’accordo storico di Apple di questa settimana con OpenAI per incorporare l’intelligenza artificiale generativa su milioni di smartphone sottolinea quanto velocemente questa potente tecnologia sia destinata a diventare parte della nostra vita quotidiana, con possibilità che non possiamo ancora immaginare. Non importa il birdwatching, in futuro potremmo chiedere a Siri: “In quali azioni dovrei investire?”

Questa settimana, in questa newsletter di Unhedged, il mio collega del FT Robert Armstrong ha riferito di un affascinante esperimento di investimento basato sull'intelligenza artificiale.

La School of Business dell'Università di Chicago ha utilizzato ChatGPT per analizzare i rendiconti finanziari che le società statunitensi presentano al mercato azionario; generare previsioni sugli utili futuri, quindi utilizzare queste informazioni per costruire un portafoglio di investimenti. I risultati preliminari suggeriscono che i computer erano più bravi di alcuni analisti umani nel selezionare i titoli migliori del mercato.

Gli accademici dietro lo studio Sottolineiamo che questa tecnologia è in una fase molto iniziale e la nota di Rob solleva molte domande e avvertenze. Ma mi ha fatto pensare a come l’intelligenza artificiale potrebbe essere una fonte di alfa potente e conveniente per gli investitori al dettaglio.

Secondo Boring Money, due investitori non consulenti su cinque con un patrimonio pari o superiore a £ 250.000 affermano che si sentirebbero a proprio agio nell'accettare una raccomandazione di investimento come risultato dell'utilizzo della tecnologia AI. Rapporto di consulenza, pubblicato questa settimana. Lo stesso numero ha affermato che si sentirebbe a proprio agio nell’utilizzare un consulente finanziario che utilizzi la tecnologia dell’intelligenza artificiale per offrire un servizio migliore o più economico. Considerando le preoccupazioni sulla fiducia che la maggior parte delle persone sembra avere nei confronti della tecnologia AI, ho trovato questo piuttosto sconcertante.

Ma poi ho pensato a come Merlino ha cambiato le mie abitudini di birdwatching. Identificare quale uccello sta cantando è solo l'inizio. Se so che c'è un canide che cinguetta in alto tra le chiome – un uccello che sento raramente a Londra – passerò più tempo e sforzi a cercarlo con il binocolo di quanto farei, per esempio, con un fringuello.

Nel corso del tempo, ho imparato a fidarmi di Merlino (le precedenti app per l'identificazione degli uccelli erano molto incostanti) anche se sono consapevole dei suoi limiti. Tuttavia, combinare le sue intuizioni con decenni di esperienza acquisita mi ha sicuramente reso un birder migliore. Allo stesso modo, non ho dubbi che l’intelligenza artificiale potrebbe anche rendermi un investitore migliore.

In futuro, i modelli basati sull’intelligenza artificiale potrebbero far emergere alcune idee di investimento meno conosciute ma accattivanti meritevoli di ulteriore esplorazione. Sebbene ci siano ancora enormi domande su fiducia, rischio e responsabilità, ricevere consigli da un computer è un modo per cortocircuitare i pregiudizi emotivi che gli investitori umani faticano a superare.

Holly Mackay, fondatrice di Boring Money, prevede che il principale ostacolo all’adozione sarà la fiducia. “La maggior parte dei consumatori desidera ancora che un essere umano sia coinvolto nel processo decisionale finanziario”, afferma, sottolineando le pressioni emotive che derivano dalla maggior parte delle decisioni finanziarie.

Tuttavia, teme anche che i consumatori meno abbienti rischieranno di essere esclusi dalla tradizionale consulenza faccia a faccia sulla scia dell'attenzione normativa su St James's Place e altri gestori patrimoniali. “Con l’aumento del controllo del settore della consulenza, la propensione al rischio diminuirà, e penso che vedremo i livelli minimi per molte società di consulenza salire a oltre £ 100.000 di asset per cliente, il che spingerà il divario di consulenza ancora più in alto”.

Allo stato attuale, circa 12,4 milioni di adulti nel Regno Unito hanno soldi da investire ma non possono permettersi o non vogliono la consulenza finanziaria tradizionale. Gli insight basati sull’intelligenza artificiale potrebbero aiutarli a colmare questo divario in modo conveniente e più accessibile?

Per cominciare, l’intelligenza artificiale potrebbe spingerci a iniziare a investire in una fase precedente; esistono già numerose app di Open Banking che possono utilizzare i nostri dati finanziari per favorire un migliore processo decisionale e la definizione degli obiettivi.

L’intelligenza artificiale potrebbe aiutarci a filtrare le scelte di investimento, fornendo un modo migliore per confrontare commissioni, composizione e performance di fondi simili invece di fare clic su innumerevoli documenti contenenti informazioni chiave.

Potrebbe aiutarci a fare scelte di investimento migliori; suggerire un fondo indicizzato identico a uno nel nostro portafoglio che costa meno; segnalare fondi con performance inferiori che non sono riusciti a battere i benchmark o fornire suggerimenti sull'allocazione delle attività e su come bilanciare meglio i nostri portafogli.

Una sorta di cappello di smistamento basato sull’intelligenza artificiale che potrebbe suggerire quale piattaforma di investimento potrebbe essere il miglior valore per diversi investitori sarebbe un vincitore nel mio libro.

In un mondo pieno di gergo finanziario, l’intelligenza artificiale ha il potere di riassumere. Considerata la quantità di dati finanziari che la maggior parte delle persone ha sui propri smartphone, ha anche il potere di modellare: “Ehi Siri, quanto altro dovrei investire per andare in pensione presto?”

Non abbiamo bisogno di aspettare che l’intelligenza artificiale renda possibili molti di questi scenari: le piattaforme di investimento dispongono già dei dati e della tecnologia per fornire modi più innovativi di supportarci. Ciò che deve cambiare innanzitutto è la regolamentazione finanziaria.

La Financial Conduct Authority e il Tesoro dovrebbero riferire su una consultazione a livello di settore per allentare il confine di consulenza/orientamento, che definisce ciò che costituisce una consulenza finanziaria personale – un’attività strettamente regolamentata – in contrapposizione a una guida generale. Ciò ha esplorato l’aggiunta di nuove categorie come “consulenza semplificata” e “supporto mirato” che consentirebbero alle aziende di sviluppare soluzioni per il mercato di massa offrendo un aiuto più personalizzato che non sia una consulenza vera e propria.

In definitiva, i consumatori continueranno ad essere responsabili delle proprie decisioni finanziarie, ma la speranza è che molti di loro siano in grado di prenderne di più consapevoli.

Qualsiasi modifica al confine dovrà essere attentamente monitorata, con un’enorme pressione sulle aziende affinché dimostrino risultati positivi per i consumatori. Ciò avrà chiaramente un costo, rendendo difficile prevedere quale tipo di prezzo potremmo vedere per i servizi di “consulenza leggera” in futuro. Se utilizzati in modo responsabile, gli strumenti basati sull’intelligenza artificiale aiuterebbero i consumatori a ottenere informazioni approfondite sul processo decisionale finanziario. Sì, ci sono dei rischi, ma ha il potenziale per rendere il futuro molto più luminoso per milioni di investitori non informati che attualmente brancolano nel buio.