Lun. Giu 17th, 2024

Sblocca gratuitamente il Digest dell’editore

Buongiorno. Oggi spiegherò il dibattito del vertice di ieri sera su come finanziare il bilancio fallito dell’UE, e il nostro corrispondente tecnologico espone le argomentazioni sulla regolamentazione dell’intelligenza artificiale in Europa.

Più soldi, più problemi

Il problema di fissare una scadenza lontana a dicembre, e poi tenere un dibattito su quella decisione in ottobre, significa che il dibattito non sembrerà particolarmente importante.

Ma la discussione di ieri sera su come aumentare il bilancio dell’UE è valsa la pena di decidere le priorità e di “spargere un po’ di sangue sui muri”, secondo le parole di un negoziatore.

Contesto: il bilancio dell’UE per il periodo 2021-2027 è stato speso in eccesso, a causa della pandemia di Covid-19, della guerra in Ucraina e del pagamento di interessi inaspettatamente elevati sui prestiti congiunti dell’UE. La Commissione europea ha proposto un’integrazione di 100 miliardi di euro – composta da 67 miliardi di euro di liquidità di bilancio più 33 miliardi di euro di prestiti – per coprire il deficit stimato.

Gli Stati membri, in sostanza, hanno detto alla Commissione che non c’era alcuna possibilità di ottenere tutto ciò. Cinquanta miliardi per far funzionare l’Ucraina fino al 2027 (17 miliardi di euro in contanti e il pacchetto di prestiti da 33 miliardi di euro) vanno ampiamente bene, nonostante la riluttanza dell’Ungheria. Ma la notte scorsa è stata l’occasione per gli altri 26 leader di elencare le loro priorità – e le parti che pensano possano essere tagliate.

Molti leader hanno indicato la migrazione come la prossima priorità. La Commissione ha proposto a questo scopo ulteriori 15 miliardi di euro.

Il punto in cui inizia il dibattito è sulla necessità di 10 miliardi di euro extra per iniziative di competitività, come un fondo di investimento per le imprese, e quasi 20 miliardi di euro per gli oneri di interessi imprevisti sul prestito congiunto dell’UE.

Sono soprattutto gli stati del sud, che non hanno la potenza di fuoco fiscale di paesi come la Germania o i Paesi Bassi, ad essere entusiasti delle iniziative di competitività. In parte è visto come un contentino per compensare l’eliminazione delle restrizioni sugli aiuti di Stato dell’UE di cui hanno beneficiato i paesi più grandi e ricchi.

C’è una forte spinta contro l’obbligo per gli Stati membri di coprire i costi aggiuntivi del debito dell’UE, soprattutto perché gli stessi Stati membri sono costretti a pagare i costi aggiuntivi del debito. il loro prestito. Non sorprende che vi sia una spinta ancora più forte contro denaro aggiuntivo per aumentare gli stipendi del personale delle istituzioni dell’UE.

Nel frattempo, gli Stati membri stanno diffondendo le proprie versioni dell’impatto sui bilanci esistenti se la Commissione potesse semplicemente modificare la spesa pianificata per coprire le richieste finanziarie aggiuntive.

Secondo uno studio svedese diffuso ieri tra gli Stati membri, un taglio del 4% sarebbe sufficiente. Si tratta di una cifra significativamente inferiore al 30% con cui la Commissione ha minacciato gli Stati membri.

“Sta prendendo forma”, ha detto ieri sera la presidente della Commissione Ursula von der Leyen. “Naturalmente sarà un misto di ridistribuzione e contributi nazionali”.

Ottieni i tuoi fogli di calcolo; ci vediamo a dicembre.

Chart du jour: Volare alto

Il grafico a linee di ¥ per franco svizzero mostra che il franco svizzero viene scambiato al 50% al di sopra del suo livello pre-pandemia

Dopo gli attacchi del 7 ottobre compiuti da Hamas in Israele, il franco svizzero è salito da livelli già elevati a nuovi massimi storici, riflettendo il suo lungo status di rifugio sui mercati valutari in tempi di turbolenze.

Scadenza digitale

I legislatori di Bruxelles sono sotto pressione per ottenere l’approvazione di norme cruciali sull’intelligenza artificiale entro l’inizio di dicembre. Ma i litigi e le pugnalate alle spalle continuano, scrive Javier Espinoza.

Contesto: i regolatori hanno faticato a regolamentare l’intelligenza artificiale. Un punto controverso è se il riconoscimento facciale debba essere vietato. Mentre alcuni paesi desiderano utilizzare la tecnologia per scopi di applicazione della legge, il Parlamento europeo vuole che venga bandita per motivi di violazione dei diritti umani.

In privato, i legislatori dell’UE hanno elaborato una posizione dura come strategia di contrattazione. Anche gli Stati membri non stanno cambiando la loro posizione. “I deputati dovranno capire che i paesi devono avere accesso alla tecnologia”, ha affermato una persona con conoscenza diretta delle discussioni. “Questa non è la Cina”.

C’è anche un dibattito su come regolamentare i cosiddetti modelli di base e le piattaforme di intelligenza artificiale per scopi generali, come ChatGPT.

La commissione, la cui proposta originale non menzionava ChatGPT, sta spingendo affinché Bruxelles mantenga le redini della regolamentazione. I deputati stanno spingendo per garantire che il materiale protetto da copyright utilizzato da ChatGPT venga adeguatamente remunerato, mentre gli Stati membri hanno sostenuto un codice di condotta per domare l’intelligenza artificiale.

Il tempo sta finendo. Bruxelles è consapevole di dover presentare un testo finale entro la fine dell’anno, vista la velocità con cui si sviluppa l’intelligenza artificiale. “Abbiamo una possibilità”, ha detto un negoziatore.

Una bozza confidenziale dell’UE che sarà presentata al vertice sull’intelligenza artificiale nel Regno Unito la prossima settimana mette in guardia sui pericoli derivanti dalla mancata regolamentazione dell’intelligenza artificiale: “Esiste il rischio di danni gravi, persino catastrofici, deliberati o involontari, derivanti dalle capacità più significative di questi modelli di intelligenza artificiale.

“Dato il tasso di cambiamento rapido e incerto dell’intelligenza artificiale, e nel contesto dell’accelerazione degli investimenti nella tecnologia, affermiamo che approfondire la nostra comprensione di questi potenziali rischi e delle azioni per affrontarli è particolarmente urgente”, si legge nella bozza.

Cosa guardare oggi

  1. Secondo giorno del vertice UE con incontro dei leader della zona euro.

Ora leggi questi