Dom. Lug 21st, 2024

Sblocca gratuitamente il Digest dell’editore

Buongiorno. Innanzitutto uno scoop: la start-up svedese Northvolt afferma di aver sviluppato una batteria senza minerali critici come il cobalto o il litio, che potrebbe ridurre al minimo la dipendenza dalla Cina per le batterie e altre tecnologie necessarie per la transizione verde.

Oggi il mio collega esamina più da vicino una proposta per impedire agli agenti russi di viaggiare liberamente all’interno dell’area Schengen dell’UE. E il nostro corrispondente nordico spiega perché le persone tentano ancora una volta di passare dalla Russia alla Finlandia in bicicletta.

Passaggio difficile

Gli Stati membri dell’UE stanno discutendo se limitare i viaggi dei diplomatici russi dopo che la Repubblica Ceca si è lamentata del fatto che potenziali spie sfuggivano al monitoraggio grazie alla zona senza confini dell’UE. scrive Andy Limiti.

Contesto: dall’invasione su vasta scala dell’Ucraina da parte della Russia, i governi hanno espulso centinaia di diplomatici russi, sostenendo che erano in realtà agenti dell’intelligence. Ma altri continuano a rilasciare visti agli inviati di Mosca, dando loro l’accesso all’area Schengen e il diritto di circolare senza restrizioni in 24 dei 27 Stati membri, oltre a Svizzera, Norvegia e Islanda.

La scorsa settimana a Praga è stato diffuso un documento contenente idee per evitare che ciò avvenga nell’ambito dei negoziati sulla questione Il 12° pacchetto di sanzioni dell’Ue contro Mosca, che gli Stati membri devono ancora approvare.

Il paese dell’Europa centrale ha espulso più di 70 russi l’anno scorso in relazione alla guerra in Ucraina e al presunto coinvolgimento della Russia in un attacco del 2014 a un deposito di munizioni che ha ucciso due persone.

La Repubblica Ceca ora vuole che i diplomatici russi ricevano visti e permessi di soggiorno che consentano di viaggiare solo all’interno del paese ospitante e non nel resto dell’area Schengen. Vuole inoltre che l’UE accetti solo passaporti biometrici, che sono più difficili da falsificare o collegare a identità false.

Una questione particolare sollevata da Praga riguarda i funzionari a cui è stato concesso il visto dall’Austria per lavorare presso le istituzioni delle Nazioni Unite a Vienna, che poi possono recarsi nella Repubblica ceca o altrove.

“Ci sono agenti di [Russia’s military intelligence service] GRU e altri servizi in arrivo sul territorio ceco. È molto complicato controllarlo in Schengen”, ha affermato un diplomatico dell’UE.

Il dibattito è ancora nelle sue fasi iniziali e le complesse questioni legali implicate fanno sì che difficilmente qualsiasi modifica possa figurare nel pacchetto attualmente in discussione.

Le proposte sono state inviate alle capitali europee dalla Commissione Europea la scorsa settimana, e i governi stanno ancora discutendo su un divieto sui diamanti russi e su misure più severe per imporre un tetto al prezzo del petrolio russo.

Il governo austriaco e la commissione non hanno risposto a una richiesta di commento.

Chart du jour: spingere in avanti

Domani gli elettori olandesi andranno alle urne. Un inaspettato aumento del sostegno pubblico all’estrema destra olandese potrebbe far sì che il veterano politico anti-islamico Geert Wilders e il suo Partito della Libertà (PVV) svolgano un ruolo chiave nella formazione del prossimo governo.

Giro freddo

Le moto sono tornate al confine tra Finlandia e Russia.

Quasi tre dozzine di richiedenti asilo hanno attraversato ieri il nord della Finlandia in bicicletta, con una tattica che ricorda le centinaia di biciclette acquistate, usate e poi lasciate indietro dai migranti che entravano in Norvegia e Finlandia nel 2015-2016. scrive Richard Milne.

Contesto: la Finlandia ha chiuso i suoi quattro valichi di frontiera più trafficati con la Russia, dopo che in pochi giorni sono arrivate più persone dal Medio Oriente e dall’Africa di quante ne farebbero normalmente in un anno intero. Helsinki sospetta che ciò possa essere stato architettato da Mosca come vendetta per l’adesione della Finlandia alla Nato e per il suo imminente accordo di cooperazione nel campo della difesa con gli Stati Uniti.

Il primo ministro finlandese Petteri Orpo ha promesso rapidamente ulteriori misure – anche se non ha specificato quali sarebbero – nel caso in cui la situazione continuasse a peggiorare.

Ulteriori chiusure delle frontiere saranno la risposta probabile, anche se quelle attuali hanno suscitato piccole manifestazioni in Finlandia e preoccupazione tra le imprese che ancora dipendono dal commercio transfrontaliero.

La Finlandia si vanta di un livello estremo di preparazione alle minacce straniere e il governo di centro-destra di Helsinki è desideroso di rendere questa crisi nascente un esempio da manuale su come affrontare le tattiche “ibride”.

Tuttavia, a differenza del recente danno al gasdotto finlandese-estone e al cavo dati nel Mar Baltico, non ci sono dubbi su chi si nasconda dietro la traversata dei richiedenti asilo. Nonostante tutte le smentite provenienti dal Cremlino, i russi controllano molto attentamente l’accesso al loro lato del confine.

Cosa guardare oggi

  1. La Commissione europea presenta il semestre europeo pacchetto autunnale.

  2. Ministri dello sviluppo dell’UE Incontrare.

  3. Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg visite Serbia e Macedonia del Nord.

Ora leggi questi