Ven. Giu 21st, 2024

Sblocca gratuitamente il Digest dell’editore

Il nuovo capo dell’Ufficio frodi gravi ha promesso di procedere più rapidamente alle indagini poiché l’agenzia ha effettuato una serie di raid e arresti all’alba in relazione al crollo del gruppo di studi legali Axiom Ince.

Martedì mattina l’SFO ha arrestato sette persone e fatto irruzione in nove siti intorno al Bedfordshire, annunciando un’indagine formale sulle accuse di frode ad Axiom e di 66 milioni di sterline di denaro dei clienti scomparsi.

Nella sua prima intervista da quando è entrato in carica a settembre, il direttore dell’SFO Nick Ephgrave ha dichiarato al MagicTech che l’operazione di martedì ha evidenziato un nuovo approccio alle indagini sotto la sua guida.

“Abbiamo accettato l’indagine il 5 settembre e poche settimane dopo stiamo attraversando le porte, raccogliendo prove ed effettuando arresti, e questo è il tipo di approccio che sto incoraggiando qui”, ha detto Ephgrave.

Siamo “passati da flash a bang abbastanza rapidamente”, ha detto nella sede dell’OFS a Londra mentre l’operazione si svolgeva.

Nick Ephgrave lascia la sala di controllo dove è stato coordinato il raid
Nick Ephgrave lascia la sala di controllo dove è stato coordinato il raid ©Charlie Bibby/FT

Il caso Axiom Ince è la prima indagine intrapresa da Ephgrave da quando ha iniziato a ricoprire l’incarico di direttore e la seconda indagine aperta dall’OFS finora sotto il suo mandato.

Ephgrave è il primo non avvocato a gestire l’OFS nei suoi 35 anni di storia. L’organizzazione ha affrontato a lungo critiche sulla sua efficacia dopo aver subito nel corso degli anni una serie di casi di alto profilo.

La sua stessa esistenza è stata a volte incerta. Nel 2017 il governo ha avanzato la prospettiva di sciogliere l’OFS e di incorporarlo nell’Agenzia nazionale per la criminalità.

Sotto il precedente direttore, Lisa Osofsky, i casi attivi si sono dimezzati a circa 35 e le indagini di lunga durata sui minatori Eurasian Natural Resources Corporation e Rio Tinto sono state chiuse senza che fosse mossa alcuna accusa.

Il ritmo con cui Ephgrave si sta muovendo per avviare nuovi casi e il raro accesso concesso martedì dall’SFO al FT sono segnali degli sforzi del nuovo direttore per migliorare la reputazione dell’agenzia.

La sala di controllo dell'OFS dove è stato coordinato il raid
La sala di controllo dell’OFS dove è stato coordinato il raid ©Charlie Bibby/FT

Ephgrave ha anche stabilito piani per affrontare le sfide operative dell’OFS, che ha lottato con problemi di risorse e personale. L’agenzia intende aumentare il personale permanente fino a un terzo.

Le assunzioni “stanno andando bene” e in questo anno finanziario l’agenzia ha fatto offerte di lavoro a più di 100 persone, ha detto martedì Ephgrave.

Axiom Ince è stata chiusa dall’Autorità di regolamentazione degli avvocati del Regno Unito in ottobre dopo le accuse di appropriazione indebita dei fondi dei clienti.

Ad agosto, la SRA ha anche annunciato che avrebbe intrapreso un’azione contro tre individui di Axiom. Axiom Ince aveva 14 filiali nel Regno Unito e impiegava più di 1.400 dipendenti.

Al momento della sua chiusura, si è scoperto che dai conti dell’azienda mancavano circa 66 milioni di sterline in denaro dei clienti. Gli investigatori stanno esaminando come il denaro sia passato dai conti dei clienti di Axiom presso Barclays alla State Bank of India per finanziare gli acquisti, secondo una dichiarazione dell’SFO.

Più di 80 investigatori dell’OFS, insieme alla polizia, hanno preso parte alle incursioni e agli arresti intorno alle 6 del mattino, dopo che la polizia metropolitana aveva formalmente deferito le indagini all’agenzia.

Anche Michael Tomlinson, procuratore generale del Regno Unito, era martedì presso l’ufficio dell’SFO e ha detto al FT di essere incoraggiato dalla velocità con cui l’agenzia si stava già muovendo sotto la sua nuova leadership.

Mick Gallagher, investigatore capo dell'OFS, informa Nick Ephgrave e Michael Tomlinson, procuratore generale
Da sinistra: Mick Gallagher, investigatore capo dell’OFS, briefing Nick Ephgrave e Michael Tomlinson, procuratore generale ©Charlie Bibby/FT

“È chiaro che il nuovo regista ha il brivido tra i denti”, ha detto Tomlinson.

“C’è un equilibrio ragionevole e sano che puoi trovare tra il prendersi del tempo per ottenere tutte quelle prove digitali e assicurarsi che i casi progrediscano, ed è quello che sono davvero, davvero ansioso di vedere”, ha aggiunto.

Ephgrave ha affermato che, sebbene l’OFS si sia occupato di un’ampia varietà di casi, aveva un interesse personale nel cercare giustizia per la criminalità in cui vi è un gran numero di vittime.

“Sono particolarmente interessato ai casi in cui un gran numero di persone sono state gravemente colpite”, ha detto Ephgrave. “Abbiamo un’altra operazione in cui ci sono molte migliaia di potenziali vittime.

“La filosofia alla base di tutto questo è: ricordiamoci per cosa siamo qui, ricordiamoci qual è l’endpoint, arriviamo lì il più rapidamente possibile, nel modo più sicuro possibile”, ha aggiunto.