Ven. Mar 1st, 2024

JPMorgan Chase sta subendo un’ondata di attacchi informatici poiché i truffatori diventano “più intelligenti, più esperti, più rapidi, più subdoli, più dispettosi”, ha affermato il responsabile della gestione patrimoniale e patrimoniale della banca.

Mercoledì, parlando a Davos, Mary Erdoes ha affermato che la banca spende ogni anno 15 miliardi di dollari in tecnologia e impiega 62.000 tecnici, molti dei quali concentrati esclusivamente sulla lotta all’aumento della criminalità informatica.

“Abbiamo più ingegneri di Google o Amazon. Perché? Perché dobbiamo. I truffatori diventano più intelligenti, più scaltri, più rapidi, più subdoli e più dispettosi”, ha affermato Erdoes. “È così difficile e diventerà sempre più difficile.”

Erdoes ha anche affermato che la banca subisce ogni giorno 45 miliardi di tentativi di hacking. Tuttavia questa cifra è stata successivamente corretta da JPMorgan, che ha affermato: “La signora Erdoes si riferiva all’attività osservata raccolta dalle nostre risorse tecnologiche, dannosa o meno. Questa attività viene poi elaborata dalla nostra infrastruttura di monitoraggio”.