Mar. Giu 18th, 2024
Perché von der Leyen non vuole unirsi agli Stati Uniti in una guerra commerciale con la Cina

Buongiorno. Ursula von der Leyen ha esposto le sue idee economiche per un potenziale secondo mandato come presidente della Commissione europea, dicendo al MagicTech di essere aperta alle discussioni sulla condizionalità sia dei pagamenti per la coesione che per quelli agricoli dal bilancio dell’UE – per un valore di circa 100 miliardi di euro all’anno. sugli obiettivi di riforma e di investimento e ai colloqui su nuovi prestiti congiunti. Leggi l'intervista completa qui.

Oggi ho più informazioni da von der Leyen su come comportarsi con la Cina, e il nostro corrispondente dall’Austria riferisce delle accuse contro il principale candidato del partito Verde alle elezioni europee.

Von der Leyen ha detto che si aspetta che l’indagine dell’UE annunciata lo scorso settembre concluda che i veicoli elettrici cinesi hanno beneficiato di “sussidi eccessivi alla produzione” e che la risposta sarebbe “che il livello dei dazi corrisponderebbe al livello di danno arrecato”.

“Si tratta quindi di un approccio più differenziato e mirato[than the US]. . . vogliamo segnalare che non si tratta di chiudere il mercato o di protezionismo”, ha aggiunto. “Vogliamo ridurre i rischi, non disaccoppiare [from China]. E ora stiamo sviluppando la cassetta degli attrezzi”.

Chart du jour: Sentire il dolore

L’umore pubblico nei paesi avanzati rimane basso mentre le famiglie si sentono in difficoltà a causa della crisi del costo della vita.

Gossip Girl

Uno scandalo che coinvolge il principale candidato verde austriaco alle elezioni europee e il suo presunto rapporto dubbioso con la verità ha dominato i titoli dei giornali locali della scorsa settimana. scrive Sam Jones.

Contesto: Lena Schilling sembrava essere la candidata perfetta. Il carismatico e fotogenico attivista ambientalista 23enne del movimento Fridays For Future avrebbe dovuto garantire una spinta ai Verdi austriaci, partner di minoranza nella coalizione di governo austriaca.

Ma all’inizio di questo mese, le rivelazioni del quotidiano austriaco Der Standard hanno messo tutto in dubbio.

I giornalisti hanno scoperto che la giovane Verde ha firmato una dichiarazione di cessazione e desistenza relativa alle dichiarazioni rilasciate nei confronti di due ex amici, una importante coppia di attivisti. Schilling aveva detto ad altri che l'uomo della coppia picchiava la moglie che di conseguenza aveva avuto un aborto spontaneo, cosa che la moglie chiamava “bugie”.

Sono stati citati altri casi: Schilling è stato accusato di aver affermato ingiustamente di aver avuto una relazione con un giornalista, mettendo a rischio la sua carriera, e un politico di alto livello ha dovuto dimettersi a causa di voci presumibilmente diffuse da Schilling.

Schilling ha affermato che gli attacchi rappresentano un'intrusione ingiustificata nella sua vita privata intesa a distrarre dalle sue credenziali politiche.

I capi del partito le sono stati accanto. La scorsa settimana il leader dei Verdi Werner Kogler ha respinto le accuse definendole “lamentele e scorregge” da parte di rivali politici gelosi.

Ma gli elettori sembrano aver perso la fiducia nel prodigio dei Verdi. Secondo i sondaggi, Schilling è ora uno dei politici meno fidati del paese.

Le critiche sono arrivate soprattutto dalla sinistra, al punto che la scorsa settimana i Verdi hanno guadagnato un improbabile sostenitore: Harald Vilimsky, candidato principale del partito di estrema destra Freedom, in un dibattito televisivo ha difeso il suo giovane rivale come vittima di un attacco nascosto e nefasto. istituzione liberale.

Cosa guardare oggi

  1. Ministri degli affari generali dell’Ue Incontrare a Bruxelles.

  2. UE-Moldavia consiglio di associazione

  3. Ministri delle telecomunicazioni dell'UE Incontrare.

Ora leggi questi