Gio. Giu 13th, 2024
Un investitore britannico è in trattative per acquistare una quota del 49% nell'aeroporto internazionale di Teesside

Sblocca gratuitamente il Digest dell'editore

L'investitore britannico Michael Flacks ha dichiarato di essere in trattative per acquisire una partecipazione del 49% nell'aeroporto internazionale di Teesside, nel nord-est dell'Inghilterra, come parte di piani di investimenti significativi nella regione.

L'aeroporto è stato nazionalizzato nel 2019 dal sindaco conservatore di Tees Valley, Lord Ben Houchen, con un impegno locale di punta e molto popolare a livello elettorale che aveva lo scopo di garantirne il futuro come hub passeggeri.

Le autorità locali hanno pagato congiuntamente 40 milioni di sterline per l'acquisizione da Peel Holdings. L'aeroporto è rimasto in perdita e da allora ha ricevuto ripetuti salvataggi da parte del settore pubblico locale.

Flacks, un commerciante nato a Manchester focalizzato sui turnaround aziendali, ha detto che stava discutendo sull’acquisto di una quota di minoranza nell’aeroporto e che pianificherebbe ulteriori investimenti per trasformarlo in un hub cargo, riparazione e manutenzione, allontanandosi dai voli passeggeri.

L’accordo proposto varrebbe per l’aeroporto 40 milioni di sterline, lo stesso prezzo pagato dal governo locale cinque anni fa.

“Soddisfa tutte le aspettative”, ha detto in un’intervista al MagicTech. “È un investimento significativo e a lungo termine.”

Flacks ha affermato che l'accordo, che spera di concludere entro la fine di agosto, avrebbe senso per il contribuente locale. “Sono anni che perdono soldi”, ha osservato, aggiungendo che voleva rendere l'aeroporto “redditizio”.

“Il modo per renderlo redditizio è fare diversamente da quello che stanno facendo”, ha detto. “Non è che non stiano facendo un buon lavoro, ma gestire un aeroporto passeggeri è un esercizio senza speranza.”

In un video pubblicato su Facebook venerdì, Houchen ha detto: “Non penso che dovremmo mai vendere il nostro aeroporto. . . Siamo stati contattati periodicamente.”

Secondo l'accordo previsto da Flacks, lui avrebbe il controllo operativo dell'aeroporto mentre i comuni, che possiedono il restante 51%, continuerebbero come “partner silenzioso”.

In caso di successo, ha detto che investirà ulteriormente nell'aeroporto per costruire nuove strutture come gli hangar. Ha detto che mirerà solo ad aumentare leggermente il traffico passeggeri annuale.

“La mia offerta non riguarda solo l'acquisto, ma lo sviluppo per un ulteriore utilizzo”, ha detto.

Fondato nel 1983, il gruppo Flacks possiede aziende tra cui Kelly-Moore Paints e ha precedentemente acquisito un piccolo aeroporto fuori Berlino. Il gruppo ha un patrimonio di oltre 4 miliardi di dollari, afferma il suo sito web.

Il patrimonio di Flacks vale più di 1,2 miliardi di sterline, secondo la lista dei ricchi del Sunday Times.

Recentemente ha acquisito un sito di 500 acri vicino all'aeroporto di Teesside che in precedenza ospitava uno stabilimento di proprietà del gruppo chimico Elementis. Flacks ha affermato che sta pianificando investimenti significativi per indirizzare, tra le altre aree, la produzione di energia rinnovabile e lo stoccaggio delle batterie.

“È una parte dimenticata della Gran Bretagna che sta per esplodere nei prossimi anni”, ha detto Flacks. “Sta emergendo come un importante centro di energia rinnovabile”.

L'aeroporto ha un enorme significato politico per Teesside e per Houchen, che è stato rieletto all'inizio di questo mese alle elezioni locali per un terzo mandato con una maggioranza ridotta.

In una dichiarazione, Houchen ha detto che negli ultimi mesi c'era stato interesse “da parte di un certo numero di aziende che volevano investire nel nostro aeroporto e prendere una quota nella proprietà”, anche se non ha fatto il nome di Flacks.

Ha definito l'interesse un “enorme voto di fiducia”, aggiungendo che nelle ultime settimane i funzionari “hanno fatto la cosa diligente nel valutare queste proposte”. Ciononostante l'aeroporto “rimarrà così com'è”, ha aggiunto.

“Sono sempre stato chiaro sul fatto che il pubblico dovrebbe possedere l'aeroporto di Teesside”, ha detto. “Questo è il mandato che ho ed è così che dovrebbero rimanere le cose”.