Ven. Mag 24th, 2024
Volodymyr Zelenskyy cancella le visite all'estero nel mezzo dell'offensiva russa

Rimani informato con aggiornamenti gratuiti

Volodymyr Zelenskyy ha cancellato le sue prossime visite all'estero mentre la leadership militare ucraina corre per contrastare la nuova offensiva della Russia.

Il presidente ucraino “ha dato istruzioni affinché tutti gli eventi internazionali che lo coinvolgano previsti per i prossimi giorni siano rinviati e le nuove date siano coordinate”, ha detto mercoledì il suo addetto stampa Serhiy Nykyforov.

La Russia ha aperto la scorsa settimana un nuovo fronte nella regione nord-orientale di Kharkiv con l’obiettivo di allungare le forze ucraine, che sono già in difficoltà a causa di problemi di reclutamento e ritardi nella consegna degli aiuti militari statunitensi.

Le forze russe hanno occupato circa 110 kmq di territorio, costringendo l’Ucraina a inviare urgentemente rinforzi e allo stesso tempo a respingere un’offensiva più grande nella regione orientale di Donetsk.

L'annuncio di Zelenskyj indica la crescente preoccupazione a Kiev per gli ultimi attacchi russi. Nel suo discorso di martedì sera ha affermato che la situazione è “difficile”, in particolare a Donetsk e Kharkiv, ma “sotto controllo”.

“I nostri guerrieri stanno distruggendo l’occupante che sta cercando di avanzare. È tutto piuttosto teso”, aggiungendo che tutte le aree contese in cui la Russia sta conducendo offensive su larga scala sono state “rinforzate”.

Mentre l’avanzata dei russi a sud del villaggio di confine di Pylna sembra aver rallentato, le mappe pubblicate mercoledì dal gruppo di intelligence open source ucraino Deepstate mostrano che hanno effettuato ulteriori incursioni a Vovchansk e occupato un’area a ovest della città.

Oleksii Kharkivskyi, capo della polizia di Vovchansk, ha detto in a video pubblicato su Facebook Mercoledì le evacuazioni guidate dalla polizia dei restanti civili sono continuate mentre i soldati russi hanno preso posizione nella città.

Il capo dell'intelligence militare ucraina, Kyrylo Budanov, ha discusso la possibilità che la Russia apra un ulteriore fronte a Sumy. La regione, a ovest di Kharkiv, ha subito un’enorme ondata di bombardamenti la scorsa settimana.

Sulla difesa della regione di Kharkiv, ha detto che i rinforzi stanno stabilizzando la linea del fronte e che la situazione al momento “non è catastrofica”.

Tuttavia, Budanov e altri ufficiali militari ucraini avevano precedentemente suggerito che Kiev non avesse le riserve per resistere all’ultima offensiva nella regione di Kharkiv a causa della necessità di respingere l’avanzata russa a Donetsk.

Martedì, durante una visita a Kiev, il segretario di stato americano Antony Blinken ha espresso un cambiamento nell'opinione di Washington sull'uso da parte dell'Ucraina di armi americane negli attacchi sul territorio russo.

Parlando accanto al ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba, Blinken ha detto: “Non abbiamo incoraggiato o consentito attacchi al di fuori dell'Ucraina, ma alla fine l'Ucraina deve prendere decisioni da sola su come condurre questa guerra. . . e continueremo a sostenere l’Ucraina con le attrezzature di cui ha bisogno per vincere”

Il mese scorso il Congresso degli Stati Uniti ha approvato un nuovo pacchetto che comprende 61 miliardi di dollari di aiuti militari per l’Ucraina.

La questione degli attacchi sul territorio russo è stata una spina nel fianco nelle relazioni USA-Ucraina da quando, all’inizio dell’anno, l’Ucraina ha iniziato attacchi regolari contro infrastrutture come i depositi petroliferi.