Dom. Lug 14th, 2024
Apple sperimenta un calo mondiale delle azioni

La presentazione delle funzionalità AI da parte di Apple durante la WWDC 2024 è stata certamente impressionante, offrendo ai fan di Apple (così come a noi appassionati di Android) un'anteprima di ciò di cui è capace la sua nuova “Apple Intelligence”. Detto questo, tuttavia, la società ha chiarito che non tutti i dispositivi Apple riceveranno funzionalità di intelligenza artificiale, poiché queste saranno limitate ai dispositivi che utilizzano i chip della serie M e A17 Pro dell'azienda.

Parlando con Daring Fireball, il responsabile dell'intelligenza artificiale e dell'apprendimento automatico di Apple, John Giannandrea, ha affrontato i limiti, affermando:

Quindi questi modelli, quando li esegui in fase di esecuzione, si chiamano inferenza, e l'inferenza di modelli linguistici di grandi dimensioni è incredibilmente costosa dal punto di vista computazionale. E quindi è una combinazione di larghezza di banda nel dispositivo, è la dimensione dell'Apple Neural Engine, è la grinta nel dispositivo per eseguire effettivamente questi modelli abbastanza velocemente da essere utili. In teoria potresti eseguire questi modelli su un dispositivo molto vecchio, ma sarebbe così lento da non essere utile.

Craig Federighi, responsabile dell'ingegneria del software di Apple, ha anche aggiunto che elementi hardware come il chip A17 Pro e 8 GB di RAM a bordo di iPhone 15 Pro e Pro Max significano che l'intelligenza artificiale di Apple sarà in grado di funzionare meglio – in confronto, il modello base iPhone 15 viene fornito con il chipset A16 Bionic del 2022, oltre a 6 GB di RAM leggermente inferiori.

In confronto, si può ricordare che Google ha dovuto affrontare una reazione negativa dopo che un dipendente aveva precedentemente dichiarato che il modello base Pixel 8 non sarà in grado di eseguire Gemini Nano, che all'epoca era menzionato come una caratteristica esclusiva del Pixel 8 Pro. Tuttavia, da allora l’azienda ha reso Gemini Nano disponibile per tutti i modelli Pixel 8, incluso il Pixel 8a appena lanciato.

Resta da vedere se Apple cambierà o meno la sua posizione sulle limitazioni di Apple Intelligence, quindi gli utenti iPhone con un dispositivo di livello inferiore dovranno passare a un modello Pro più recente, a meno che la società non dica diversamente.

Fonte: Macrumor