Ven. Mar 1st, 2024

Rimani informato con aggiornamenti gratuiti

Il nuovo ministro della City di Londra ha affermato che i regolatori del Regno Unito devono essere più a proprio agio con l’assunzione di rischi da parte delle aziende.

Bim Afolami, che è stato promosso in un rimpasto ministeriale questo mese, ha detto martedì che i regolatori “devono rendersi conto che se si regola un mercato, in qualsiasi area, non ha senso avere il cimitero più sicuro”.

“Gli spiriti animali devono essere presenti, dobbiamo innovare, dobbiamo stimolare la crescita e l’iniziativa”, ha detto al Summit bancario globale del MagicTechaggiungendo che ciò deve essere bilanciato da una regolamentazione efficace.

I commenti sono arrivati ​​mentre il governo spinge le autorità di regolamentazione a promuovere la crescita nel tentativo di ridare vita all’economia piatta del Regno Unito, invertendo una tendenza di supervisione più rigorosa dalla crisi finanziaria del 2008.

A tutti gli organi di vigilanza finanziaria, della concorrenza e della contabilità è stato ordinato di promuovere la crescita e la competitività del Regno Unito. Anche i regolatori dell’energia, dell’acqua e delle comunicazioni riceveranno un nuovo mandato per incoraggiare la “crescita”.

Afolami, sottosegretario al Tesoro, ha affermato che esiste “un conflitto naturale e perfettamente accettabile tra politici e regolatori” perché hanno strutture di incentivi diverse.

Mentre i politici devono evitare di pensare a breve termine, i cani da guardia non dovrebbero cercare di eliminare tutti i rischi, ha affermato.

“Rischio, purché [it’s] sorvegliato, supervisionato e mantenuto, è parte integrante della crescita e dell’innovazione di qualsiasi parte dell’economia”, ha affermato Afolami.

L’ex avvocato di Freshfields e banchiere della HSBC ha affermato che la sua agenda non riguardava solo la rimozione della regolamentazione, ma anche il rendere i regolatori più efficaci.

“Molto di questo è in realtà semplificazione, non deregolamentazione”, ha affermato, aggiungendo che il lungo elenco di organismi a cui alcuni regolatori devono riferire potrebbe a volte renderli meno responsabili nella pratica.

Afolami, diventato deputato nel 2017, ha affermato che le sue tre priorità nel ruolo saranno l’attuazione di una serie di riforme precedentemente annunciate sui mercati dei capitali del Regno Unito, il miglioramento delle strutture normative del paese e la promozione della proprietà delle società da parte della gente comune.

Una “serie più ampia di riforme” per incoraggiare le persone a prendere partecipazioni in aziende farebbe seguito all’annuncio del cancelliere Jeremy Hunt la scorsa settimana di voler valutare la possibilità di vendere al pubblico parte della partecipazione del governo in NatWest, ha detto Afolami.

Molti giovani “non sentono di avere un ruolo nella società tanto quanto lo sentivano le generazioni precedenti”, ha aggiunto.

Afolami ha affermato di volere che le aziende operanti nel settore delle criptovalute operino nel Regno Unito, nonostante gli avvertimenti dell’ex presidente della FCA Charles Randell secondo cui la frode “è una caratteristica, non un bug” di gran parte del settore.

“È davvero importante non considerare ogni attività di criptovaluta come FTX o Binance”, ha affermato Afolami, riferendosi ai principali scambi di criptovalute che rispettivamente sono crollati e hanno pagato 4 miliardi di dollari per risolvere un’indagine criminale statunitense.

Il piano del governo di includere i gruppi crypto nella rete normativa del Regno Unito darebbe al parlamento “più conforto”, ha detto Afolami.

Ha aggiunto di sostenere la decisione del mese scorso delle autorità di regolamentazione finanziaria di eliminare il tetto massimo sui bonus dei banchieri e ha aggiunto che non prenderà misure per monitorare le retribuzioni nel settore.