Ven. Giu 14th, 2024

Gli smartphone sono stati inventati con l’obiettivo di aiutarci a rimanere in contatto con i nostri cari ed essere più produttivi. Ma con il tempo hanno preso il controllo delle nostre vite e siamo diventati eccessivamente dipendenti dai nostri telefoni. Il tempo medio davanti allo schermo è aumentato in modo significativo durante la pandemia di COVID-19, quando non avevamo altra scelta che restare in casa.

Numerosi studi dimostrano che passiamo sempre più tempo sui nostri telefoni. Ci sono milioni di persone in tutto il mondo che sono sull’orlo o sono già dipendenti dai loro smartphone. La condizione è diventata così diffusa che viene anche chiamata “nomofobia” o “nessuna fobia del telefono cellulare” dai professionisti medici. Significa essenzialmente la paura di rimanere senza cellulare.

Come qualsiasi altra dipendenza, la dipendenza da smartphone può influenzare il tuo corpo e la tua salute mentale in modi diversi. Può portare a scarso sonno, affaticamento di occhi/collo/colonna vertebrale, ansia, depressione, mancanza di concentrazione, rabbia, frustrazione, impazienza, irritazione, tensione e riduzione della vita sociale, tra gli altri.

Tutte queste cose fanno indubbiamente paura, ma la dipendenza da smartphone non è qualcosa che non può essere curata. Ci sono modi e cambiamenti nello stile di vita che possono aiutarti a frenare la tua dipendenza da smartphone.

Monitora l’utilizzo del tuo smartphone

Il primo passo per risolvere qualsiasi problema è riconoscere che c’è un problema. Questo vale anche per la dipendenza da smartphone. Questo è il motivo per cui dovresti monitorare le abitudini di utilizzo del tuo smartphone come il tempo che trascorri sul telefono e quali app usi. Vari strumenti possono aiutarti a capirlo come il App per il benessere digitale su Android e l’impostazione Screen Time su dispositivi iOS.

Questi strumenti offrono dettagli come l’ora dello schermo, il numero di notifiche ricevute e il numero di volte in cui hai sbloccato il telefono durante il giorno. Puoi anche controllare il tempo che hai trascorso su ciascuna app per avere un’idea delle tue app più utilizzate.

Puoi quindi impostare limiti di tempo per le app che desideri utilizzare di meno. Ciò disattiverà l’app una volta raggiunto il limite di tempo e non potrai più utilizzare l’app per quel giorno. L’unico modo per utilizzare nuovamente l’app lo stesso giorno è eliminare manualmente il timer, che è una scelta intenzionale e consapevole che faresti.

Gestisci le notifiche delle app

Le notifiche delle app sono necessarie per non perdere qualcosa di importante, ma non tutte meritano la tua attenzione al più presto. In effetti, sono un grande motivo per cui prendi in mano il telefono e finisci per usarlo per un tempo più lungo senza nemmeno rendertene conto. Questo è il motivo per cui dovresti pensare a quali notifiche sono assolutamente necessarie, quali possono aspettare e quali non sono affatto necessarie.

Ad esempio, ho le mie notifiche di Instagram disabilitate ad eccezione dei messaggi diretti. In questo modo, ricevo una notifica solo quando qualcuno mi invia un messaggio e non per altre cose come ogni mi piace/commento sui miei post, essere taggato nei commenti/storie o seguire le richieste.

Puoi gestire le notifiche per ciascuna app tramite le impostazioni dell’app e visitando le impostazioni di notifica sul tuo telefono. Ciò è particolarmente vantaggioso per le app dei social media in quanto sono quelle che ci distraggono di più. Esistono app per le quali puoi disabilitare completamente le notifiche come app per lo shopping e giochi per dispositivi mobili. L’obiettivo è usare il telefono quando c’è bisogno, non perché ti è capitato di ricevere una notifica.

Fare una pausa

Gli smartphone sono diventati così parte integrante della nostra vita che li utilizziamo su base oraria, se non più frequentemente. Per questo diventa importante prendersi una pausa dal proprio smartphone. Ci sono persone che si prendono un giorno intero libero dai loro telefoni (soprattutto durante un fine settimana) ma se non puoi farlo, dovresti almeno fare delle pause orarie.

Puoi decidere un momento particolare della giornata in cui non utilizzerai affatto il telefono. Può durare 30 minuti, 45 minuti o anche un’ora. L’obiettivo qui è iniziare a farlo e alla fine formare un’abitudine. Puoi persino stabilire regole come non utilizzare lo smartphone mentre mangi, quando sei seduto in un gruppo o quando trascorri del tempo con i tuoi cari.

Non disturbare

Se la natura del tuo lavoro è tale da non poter stare lontano dal telefono per molto tempo o c’è qualsiasi altro motivo, puoi sempre scegliere la modalità Non disturbare (DND). Questa è una modalità che blocca tutte le notifiche/distrazioni per una durata di tempo specificata ad eccezione di quelle autorizzate. Puoi scegliere determinati contatti/app che possono avvisarti anche quando la modalità è abilitata. Questo per assicurarti di non perdere qualcosa di urgente come un messaggio/chiamata dei tuoi familiari, del tuo capo o del tuo cliente.

Fai qualcosa di produttivo

Uno dei motivi per cui ci ritroviamo a scorrere senza pensare sui nostri telefoni è quando non abbiamo qualcosa da fare. Puoi impegnarti in attività come leggere un libro, dipingere, disegnare, scrivere un diario o persino uscire a fare una passeggiata. Tieni il telefono lontano o almeno in modalità DND durante questi periodi in modo da immergerti completamente in ciò che stai facendo.

Vai in scala di grigi

La modalità scala di grigi è una funzione che toglie tutti i colori dal tuo telefono e lo trasforma in una cosa noiosa, in bianco e nero. È dimostrato che il nostro cervello è attratto da cose colorate, motivo per cui trasformare le app / i siti Web in monocromatici gli farà venire voglia di scappare.

Su Android, la modalità in scala di grigi può essere abilitata visitando Impostazioni > Benessere digitale e controllo parentale > Modalità ora di andare a letto. L’attivazione della modalità prima di andare a dormire abiliterà automaticamente anche la modalità scala di grigi. Un altro modo è abilitare le opzioni sviluppatore sul telefono e quindi cercare Simula lo spazio colore. Dovrai quindi scegliere il Monocromia opzione e basta.

Gli utenti di iPhone possono abilitare la modalità in scala di grigi visitando Impostazioni > Accessibilità > Display e dimensioni del testo > Filtri colore. Attiva i filtri e scegli Scala di grigi dall’elenco di opzioni.

Tieni il telefono lontano dal letto

È diventato un evento comune nel nostro stile di vita dove andiamo a letto per dormire la notte ma finiamo per usare lo smartphone. Questo non solo aumenta la dipendenza da smartphone, ma influisce anche sulla qualità del sonno e sulla salute in generale. Dovresti tenere il telefono lontano dal tuo letto per evitare questa situazione. Anche se ricarichi il telefono durante la notte, collegalo da qualche parte lontano dal tuo letto. In sostanza, qualsiasi posto in cui dovresti alzarti dal letto per accedere al telefono dovrebbe funzionare.

Puoi anche utilizzare funzionalità come la modalità Bedtime e la modalità DND per assicurarti di non essere disturbato da notifiche non necessarie mentre dormi.

Questi sono alcuni dei modi che possono aiutarti a frenare la dipendenza da smartphone. Se nessuno dei metodi di cui sopra funziona per te o hai difficoltà a fare tutto da solo, dovresti chiedere l’aiuto della tua famiglia e dei tuoi amici. Cercare una guida medica professionale è qualcosa di cui non dovresti vergognarti se pensi che possa essere di aiuto.

La cosa importante da ricordare è che qualsiasi tipo di dipendenza può essere conquistata con lo sforzo e il supporto adeguato.