Mer. Feb 1st, 2023
Google could be looking to develop their own version of the AirTag

Il concetto di tracker Bluetooth non è nuovo in quanto aziende come Tile esistono da un po’ di tempo, ma basti dire che l’interesse per tali accessori è esploso quando Apple ha lanciato la propria versione sotto forma di AirTag.

Ora, secondo l’ultimo rapporto di Kuba Wojciechowski, sembra che Google stia cercando di creare qualcosa di proprio. Si dice che il tracker di Google, che ha il nome in codice “Grogu”, sia in fase di sviluppo in questo momento e che il team Nest sia quello che svilupperà il prodotto e che potrebbe essere lanciato in una varietà di colori.

Al momento non si sa molto del dispositivo, ma una potenziale caratteristica è che potrebbe essere dotato di un altoparlante integrato. Presumibilmente questo verrebbe utilizzato allo stesso modo dell’AirTag, in cui l’altoparlante potrebbe essere utilizzato per avvisare gli utenti della sua presenza quando tentano di individuare l’oggetto collegato al tracker, o utilizzato per avvisare gli utenti quando un tracker non autorizzato è sulla loro persona dove è potrebbero essere utilizzati per tracciare la loro posizione a loro insaputa o autorizzazione.

Mentre gli AirTag di Apple hanno avuto successo commerciale e ci sono state molte storie di persone che hanno localizzato i loro oggetti smarriti/rubati, sono state anche oggetto di una serie di critiche in cui ci sono state più segnalazioni di abusi dell’accessorio per invadere la privacy degli altri. Sarà interessante vedere se Google sarà in grado di affrontare questi problemi se mai lanceranno il proprio tracker, quindi dovremo solo aspettare e vedere.